domenica 11 novembre 2012

Finalmente il fine settimana!

Finalmente è arrivato il sabato, la settimana è conclusa, posso dedicarmi con più tempo a cucinare.
Bello vero? Non sempre se come me, non sapete controllarvi.
 E' così tanta la golosità di questo tempo in più che finisco con il mettere  mano a  tanti piatti.
Troppi..
Quando hai messo in preparazione tre torte, i cannelloni, l'arrosto, il rinfresco della pasta madre, la ricerca su internet di idee interessanti circa le ricette con le quali vorresti partecipare ad alcuni contest... beh, succede che alla quantità, non sempre corrisponde un'adeguata qualità. E che l'orlo della crostata sia un po' bruciacchiato. Grazie al cielo qualche anima santa, da qualche parte, in qualche tempo, ha inventato lo zucchero a velo che copre una moltitudine di peccati (apparentemente almeno, di solito si cade alla prova sapore, la cottura scappata non perdona).

Ormai comunque ho fatto e condivido con voi. Il consiglio: una ricetta, massimo due alla volta!



CANNELLONI

Io provo, esperimento ma la cucina classica a casa mia è sempre la più apprezzata.

1 confezione e mezza di pasta fresca agli spinaci

per il ripieno:
500 g macinato misto
2 salsicce
2 carote
1/2 cipolla
olio evo sale e pepe
noce moscata - pepe
2 gambi prezzemolo
60 g Parmigiano
vino bianco
2 fette di pane da toast
latte
burro

per la salsa:
2 cucchiai olio evo
1/4 di cipolla
1 bottiglia di passata molto densa
sale
basilico
1 pizzico di sale

per la besciamella:
30 g burro
1 goccio olio
30 g farina
1/2 litro latte
sale - pepe bianco - noce moscata

In un'ampia padella soffriggere la cipolla e le carote in due-tre cucchiai di olio. Unire le carni, sminuzzarle, insaporire con sale e pepe, sfumare con il vino bianco e far asciugare molto bene il tutto.

Ammollare il pane da toast sminuzzato, in una quantità di latte sufficiente a coprirlo.

Togliere la carne dal fuoco, lasciare intiepidire, mettere nel robot con il cutter insieme al Parmigiano, al prezzemolo, al pane da toast strizzato dal latte. Insaporire con sale, pepe e noce moscata. Sminuzzare il composto fino a renderlo quasi cremoso (deve avere la consistenza delle polpette).

Preparare la besciamella: scaldare il latte. In una piccola casseruola mettere il goccio d'olio (è il segreto di uno chef esperto in pasta fresca e ripiena; dice che così non c'è il problema dei grumi: è vero!!!), il burro e la farina e creare il roux di base. Aggiungere velocemente il latte caldo e mescolare con una frusta da cucina. Voilà! Fatto.

Per la salsa di accompagnamento scaldare in un'altra casseruola due cucchiai di olio, soffriggere la cipolla tritata fine, aggiungere la passata, il sale, il pizzico di sale un rametto di basilico e cuocere 20 minuti.

Scottare la pasta fresca(ci vuole poco tempo e così si può arrotolare senza che si rompa).

Comporre i cannelloni: su una sfoglia mettere un cordone di ripieno lungo il lato lungo. Arrotolare e tagliare nel mezzo per ottenere così due cannelloni. Procedere con tutte le sfoglie.

Imburrare uno stampo, coprire il fondo con poca besciamella, adagiarvi i cannelloni. Affogarli nella besciamella e spolverare di Parmigiano.




ARROSTO DI MAIALE ALLA SENAPE

1 kg di lonza di maiale
salvia
sale - pepe
olio evo
30 g burro
1 bicchiere di vino bianco secco
1/2 cipolla
aceto bianco
1 cucchiaino di senape

Legare la salvia al pezzo di carne con spago da cucina. Cospargere di sale e pepe. Rosolare nel burro e olio già caldi. Sfumare con il vino bianco, aggiungere la cipolla, altra salvia, coprire e cuocere lentamente per circa 1 ora e mezzo. Quando è cotto far riposare la carne. Tagliare a fette e  preparare la salsa.  Diluire il fondo di cottura dell'arrosto con un cucchiaio d'aceto e due d'olio, un cucchiaino di senape e un pizzico di pepe. Mescolate bene per legare. Versare sulle fette di carne. 





TORTA DI MELE DELLA NORMANDIA

Pasta base:
250 g farina
100 g zucchero
1 uovo e un tuorlo
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale.
(va bene anche una pasta frolla)

Ripieno:
3 grosse mele renette
3 uova
50 g zucchero
50 g mandorle in polvere
30 g farina
200 ml panna fresca
vanillina

Nell'impastatrice battere uova e zucchero, unire il burro, e infine la farina, il sale, il lievito per dolci.
Stendere la pasta in uno stampo ricoperto di carta forno (26 cm diametro). Affondare nella pasta, con la parte dove era il torsolo, le fette di mela già sbucciate, mettendole appunto in piedi. Riempire ogni spazio mettendole davvero fitte fitte. Nel frattempo battere le 3 uova con lo zucchero. Unire le mandorle in polvere, la farina, la vanillina, la panna fresca. Versare il composto liquido sulle mele. Forno a 180° per 30 minuti circa (controllare il colore, deve risultare dorato).







CROSTATA ALLE PRUGNE

stessa pasta della ricetta precedente
una buona marmellata d prugne
Forno a 180° per 20 minuti.






TORTA CIOCCOLATINA

E' la solita, presente in mille versioni. Posto quella che ho ricevuto anni fa da una collega d' ufficio di mio marito.

200 g cioccolato fondente
100 g zucchero a velo
100 g burro
4 uova
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro. Separare albumi e tuorli  Battere i primi a neve. Montare i secondi con lo zucchero. Quando il cioccolato è fuso, mescolarlo lontano dal calore per accelerare il raffreddamento e unire al composto di uova. Infine aggiungere gli albumi a  neve mescolando dal basso verso l'alto delicatamente per non smontare il tutto.  Forno a 180° per 25 minuti circa. Quando è fredda metterla in frigorifero per qualche ora perché si crei l'effetto scioglievolezza dei cioccolatini. A pacere cospargere di zucchero a velo.











Ma quanto sono migliorata nelle foto?!? NIENTE.

Avevo a disposizione mio marito e mia figlia.
Lui ragioniere, informatico, sant'uomo, il più competente in casa in campo fotografico.
Lei,  diploma al liceo d'arte Paolo Toschi di Parma e psicologa a dicembre.
Un grande staff per una cuoca di casa vero?

Nessun commento:

Posta un commento