mercoledì 14 novembre 2012

Risotto patate e carote

E' un periodo di lavoro intenso a scuola; assemblee di classe  consigli di classe, collegi, colloqui con le famiglie....Chi lavora nella scuola sa di cosa parlo. Il tempo per dedicarsi alla cucina, per preparare qualcosa di curato è poco davvero. Il rammarico si amplifica quando attraverso il cibo  si desidera dire alla propria famiglia, il bene, la cura, il desiderio di  occuparsi del benessere dei singoli componenti e dell'intera brigata nel suo insieme. Trovare apparecchiato, qualcosa di "speciale", un dolcetto a fine pasto, dice che qualcuno ti ha pensato anche quando tu non eri presente e  fa rientrare alla sera, sicuri di essere accolti dal caldo abbraccio della propria casa.

Poi naturalmente a tavola si scatena il finimondo: "Ne hai preso di più tu...mamma ma cosa ci hai messo dentro?...non finire tutto il formaggio....mi hai interrotto!"... ma la buona intenzione c'è stata.

Questa premessa per dire che l'altra sera, pur rientrando tardi, no, non ce l'ho fatta a mettere in tavola salume e formaggio. Velocemente ho guardato in frigo e ne è uscito questo risotto. Un omaggio alla semplicità che mi fa fatto però sentire bene.

RISOTTO PATATE E CAROTE

per 4 persone:
320 g riso Carnaroli
1 l e mezzo di brodo vegetale
1 patata grande
2 carote
1/4 di cipolla
olio evo
50 g burro
Parmigiano
prezzemolo
sale

Preparare il brodo e portarlo a bollore. In una casseruola mettere un filo d'olio e 20 g di burro.
Mettere a soffriggere la cipolla tritata finemente. Aggiungere le carote tagliate a piacere (io ho fatto dei piccoli cubetti) e mezzo mestolo di brodo per farle ammorbidire. Unire la patata sempre tagliata a dadini; lasciar soffriggere per qualche minuto. Versare il riso, farlo tostare mescolando con attenzione. Proseguire la cottura aggiungendo brodo poco per volta. Aggiustare di sale e pepe. A cottura ultimata e a fuoco spento aggiungere 30 g circa di burro, una generosa manciata di Parmigiano, mescolare e chiudere il coperchio per il tempo della mantecatura. Prima di servire in tavola aggiungere qualche foglia di prezzemolo tritata sul momento.




Chicchi di riso per una piacevole coccola della sera. 



1 commento:

  1. Ma grazie per essere passata da me! Hai ragione abbiamo moltissimo in comune! In primis la passione per il cibo :) verrò a trovarti spesso, mi garba la tua cucina, e ti aggiungo nella mia blogroll. Un abbraccio Laura

    RispondiElimina