lunedì 25 marzo 2013

Treccia di Pasqua

E' iniziata la Settimana Santa, Pasqua è vicina.
Questo inverno sembra interminabile. E a volte penetra dentro, ci avvolge nelle brume  delle stanchezze, delle paure, delle cose mai chiarite, dei timori, dello sconforto.
 La Pasqua viene a dirci, anzi, a squillarci, che può rimettersi in moto tutto ciò che in noi è sopito.
A volte basta un sorriso, un atto di gentilezza, un moto di tenerezza che dice "Ci sono".
Si comincia a sentire il fremito della fioritura, della ripresa, della vita che pulsa, della nostra energia che riprende a vibrare per esplodere nella consapevolezza, rinnovata, di essere in una avventura grande, quella della nostra vita, dei nostri giorni, del quotidiano. Che non sarebbero così se noi non ci fossimo.
Si attiva la frenesia del fare, del pulire (cos'altro sono le nostre pulizie pasquali se non il concretare la nostra voglia di spolverarci dentro?) e naturalmente...del cucinare!
Anzi, perché non mettere in bella mostra le uova, simbolo per eccellenza della vita che si rinnova?


TRECCIA DI PASQUA CON LE UOVA




E' una ricetta presa dalla copertina dell'ultimo "Oggi cucino", ho solo sostituito il tipo di lievito.

per 8 persone:
600 g farina 0
2 cucchiai olio evo
370 ml acqua
120 g provola a piacere, dolce o piccante
80 g pancetta affumicata
4 uova
sale e pepe

Nella planetaria mettere l'acqua, il sale, l'olio, la farina, il lievito madre e azionare per 10 minuti. 
Aggiungere la pancetta e la provola tagliate a dadini. Proseguire l'impasto per altri 5 minuti poi far lievitare in forno con la sola luce accesa, in una terrina ricoperta di pellicola da cucina. Al raddoppio dell'impasto, un'ora e mezzo circa,  prenderlo, sgonfiarlo e lavorarlo per pochi minuti. Ricomporre una palla di pasta e rimettere a lievitare. Dopo altrettanto tempo prendere l'impasto, dividerlo in tre parti uguali e formare dei filoncini che andranno intrecciati fra di loro. Lavare le uova e posizionarle lungo la treccia premendo leggermente in modo da creare loro un incavo.




Sbattere l'ultimo uovo rimasto e pennellare la superficie del pane. Forno a 180° per 40/50 minuti. Eventualmente se durante la cottura la treccia dovesse colorire troppo, coprirla con un foglio di alluminio. 





Buona Settimana Santa!

Nessun commento:

Posta un commento