venerdì 12 aprile 2013

Focaccia - Ho scoperto Allan Bay

Quanto ci fa bene scoprire la profondità della nostra ignoranza. Io che dico di amare la cucina non conoscevo Allan Bay!
Sì, avevo trovato il suo nome su alcuni siti di cucina, ma non mi aveva mai suggerito nulla...
Poi, per controllare il mio compulsivo istinto ad acquistare testi di cucina, vado sabato pomeriggio nella biblioteca del mio paese.
C'è un piccolo scomparto dedicato alla cucina. Guardo con aria un po' saccente, come sono poco aggiornati! E mi ricapita sotto gli occhi il nome magico: Allan Bay!
Ci sono due testi, "Cuochi si diventa" 1 e 2 . Sfoglio l'indice: goloso...li prendo.
A casa riprendo l'esplorazione. Mi piace questo mondo in cui mi sto inoltrando. Il linguaggio è chiaro, piacevolissimo, acculturato nel campo ma con una strizzatina d'occhio alla quotidianità e soprattutto, spiega, spiega, fa della cucina un racconto e questo mi piace alla follia. Guardo l'anno di edizione: 2003.
Ma dove sono stata tutti questi anni???
E' vero che in questi anni ho messo su una bella famiglia di 6 persone che ha toccato punte di 9, è vero che lavoro, è vero che solo da pochi questi mesi ho dato uno spazio preciso e quotidiano alla mia passione per il cucinare ma questa poi...che vergogna!
Pazienza, pare che l'umiltà sia un ingrediente fondamentale in cucina.
Ora questi due libri sono diventati la mia lettura quotidiana, i miei libri da comodino, il mio stimolo ad imparare e a realizzare sì, ma partendo dalle basi, dalle ricette più semplici, procedendo con ordine, appunto attraverso spiegazioni chiare ed fluenti.
Grazie signor Allan Bay e mi scusi tantissimo se non sapevo della sua esistenza!

FOCACCIA DI ALLAN BAY



per 6 persone:
1 bustina di lievito di birra disidratato
2 dl e mezzo di acqua tiepida
500 g farina 00
2 cucchiaini rasi di zucchero
30 g olio evo 
1 pizzico di sale
1 emulsione di acqua e olio evo
sale grosso 

Nella planetaria  mettere nell'ordine l'acqua, il sale e l'olio, la farina, il lievito, lo zucchero. Azionare ed impastare per almeno 10 minuti. Riporre in una ciotola di vetro ricoperta da pellicola e lasciar lievitare per 2 ore circa. Stendere la focaccia in una teglia e formare con la punta delle dita delle fossette. Coprire e lasciar lievitare altri 30 minuti. Pennellare la superficie con una miscela di acqua e olio evo, cospargere con sale grosso. Forno a 200° per 30 minuti. 




3 commenti:

  1. Se non lo conoscevi tu figurati io!!!!!!!!!
    Mi hai dato un'idea, per me che non sono brava se spiega bene è perfetto!!!
    Ciao Bianca a presto! Sonia

    RispondiElimina
  2. Non lo conosco neanch'io ma mi hai messo curiosità!!!

    RispondiElimina