venerdì 31 maggio 2013

Tartellette alla frutta fresca - Sensi di colpa

Domenica scorsa siamo andati a pranzo con alcune coppie di amici. I miei ragazzi sono ben più alti di me e quindi non necessitano di prima assistenza, nemmeno in cucina. In poche parole dovevano arrangiarsi (naturalmente la spesa era fatta).
Eppure....cosa abbiamo noi madri sotto pelle? Il senso di colpa!
"Proprio di domenica...da soli...lascio almeno un dolcino".
Non vi dico l'aria di rassegnazione di mio marito che continua ostinatamente a sognare week-end a due e l'aria di soddisfazione dei miei figli che ancora una volta sono riusciti a smuovere il mio lato chioccia.
Alla fine comunque eravamo tutti felici e questo è quel che conta.

TARTELLETTE ALLA FRUTTA FRESCA




per la pasta:
(pasta frolla bretone di C.Felder)
2 tuorli
80 g zucchero
100 g burro morbido
130 g farina 
1 pizzico di sale
1 puntina di lievito per dolci

NB: per la pasta al cacao ho utilizzato una ricetta che posterò a giorni

per la crema:
4 tuorli
80 g zucchero
35 g maizena
350 ml latte
1/2 bustina vanillina (ma è meglio l vaniglia)

frutta fresca
foglie di menta

Per la pasta impastare tutto nella planetaria. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola trasparente e far riposare in frigo per almeno 2 ore.
Scaldare il forno a 180°. Stendere la pasta ad uno spessore di 5 mm circa e rivestire degli stampini da tartellette. Bucherellare il fondo e cuocere per 12 minuti (eventualmente appoggiare al centro delle tartellette dei fagioli secchi perché la pasta non si alzi in cottura).

Per la crema: scaldare il latte. Battere i tuorli con lo zucchero, la maizena e la vanillina in una casseruola; diluire il composto con il latte e procedere a fuoco medio togliendo dal fuoco appena rapprende. 

Con l'aiuto di una sac a poche con il beccuccio a stella  riempire le tartellette di crema, decorare con la frutta fresca lavata e completare con una fogliolina di menta fresca.








4 commenti:

  1. Come ti capisco!!!!! anche mio marito vuole le serate a due ed io sono sempre reticente!!!! ma i miei sono ancora piccoli e non li lasci mai da soli ma con i nonni....ma che ci vuoi fae!!! cmq il dolcetto per il senso di colpa è uno spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!!! se li vizi così altro che senso di colpa!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Davvero belle le tue tartellette, i tuoi ragazzi ne saranno stati sicuramente entusiasti!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Che piacere conoscerti Carmen! Siamo quasi coetanee e questo ci permetterà di intenderci ancora meglio; ti verrò sicuramente a trovare spesso (almeno questa è la mia intenzione!)

    RispondiElimina