sabato 3 agosto 2013

Pasta fredda

Pasta fredda sì ma in versione un po' nuova, un po' elegante, così, tanto per scoprire nuovi sapori e nuovi abbinamenti. A casa è stata promossa a pieni voti!

TRE VOLTE TONNO CON PACCHERI E PESTO DI RUCOLA




per 5 persone:
15 paccheri (3 a testa)
100 g tonno affumicato
50 g ricotta mista
1 pesca
1/2 mozzarella di bufala
rucola
30 g scaglie di Parmigiano Reggiano
zeste di pompelmo
grappa alla frutta
rosmarino
sale nero di Cipro
olio evo delicato
30 g mandorle

Paccheri: cuocerli in acqua bollente salata, a bollore tenue, fermando la cottura almeno due minuti prima del tempo indicato. Raffreddarli sotto l'acqua fredda, stenderli un attimo su un canovaccio pulito, condirli con pochissimo olio evo, tanto per non renderli collosi.

Primo ripieno: tritare tutto il tonno e dividerlo in tre parti. Alla prima aggiungere 1/4 di pesca, lavata, tagliata a fettine sottili, passata in padella con un ciuffo di rosmarino e una sfumatura di grappa (possibilmente alla frutta), tritata fine e la ricotta.




Secondo ripieno: 1/3 di tonno già tritato, una parte di mozzarella di bufala, rucola, 1/4 di pesca, lavata, tagliata a fettine sottili, passata in padella con un ciuffo di rosmarino e una sfumatura di grappa (possibilmente alla frutta).  Tritare il tutto e insaporire con sale nero.




Terzo ripieno: 1/3 di tonno tritato, le scaglie di grana tritate, alcune zeste di pompelmo, due gocce di olio evo dal sapore delicato, pepe.




Pesto: nel robot con il cutter realizzare un pesto con due manciate di rucola, le mandorle leggermente tostate in una padella antiaderente, sale e olio evo delicato.

Farcire i tre paccheri e disporli sul piatto del commensale ponendo in ordine di sapidità prima quello alla ricotta poi quello alla rucola e infine il pacchero con le zeste di pompelmo.








 Irrorare con il pesto alla rucola.






Completare con una macinata di sale nero di Cipro.



2 commenti:

  1. WOW un piatto da gourmet, ma che braaaavaaa. Complimenti davvero. Buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Grazie mille! Ogni tanto mi lancio a tentare cose nuove, a giocare con gli ingredienti...e mi diverto un sacco!

    RispondiElimina