sabato 7 settembre 2013

Crostata al lemon curd e frutta fresca - Compleanno in ritardo

In questa estate di viaggi e di va e vieni, abbiamo tralasciato di festeggiare il compleanno di uno dei ragazzi. D'altra parte lui non collabora: un anno è di qua, un anno di là. Noi che di famiglia siamo stanziali aspettiamo con pazienza che ritorni, almeno 48 ore di fila e poi...festeggiamo!


CROSTATA AL LEMON CURD E FRUTTA FRESCA




pasta frolla (ricetta di Maurizio Santin)
140 g zucchero a velo
250 g burro
1 limone (solo la buccia)
3 tuorli
500 g farina


2 cestini di frutti di bosco a piacere
1 pesca

zucchero a velo

Impastare gli ingredienti per la pasta frolla nell'impastatrice, inserendoli nell'ordine in cui si trovano nell'elenco sopra riportato. Aggiungere la farina in 2 volte. Prendere l'impasto, avvolgerlo nella pellicola da cucina, abbassarne lo spessore con il mattarello, (sì, va praticamente, "bastonato") e lasciar riposare in frigorifero. M. Santin  parla del riposo di un'intera giornata, ma è sufficiente anche un tempo inferiore.
Riprendere la pasta, stenderla in uno stampo da crostata, bucherellarne il fondo, appoggiare un foglio di carta da forno e fermarlo con delle palline in ceramica per non far alzare la pasta in cottura. Al loro posto si possono usare i classici fagioli secchi.




Cuocere in forno a 180° per 15 minuti poi togliere palline e carta forno e lasciar colorare anche la base per 10 minuti circa. In questa fase è necessaria una stretta sorveglianza del forno perché la pasta non prenda troppo colore.
Quando la frolla è fredda, versare al suo interno il lemon curd




Lavare la frutta, tagliare la pesca a tocchetti e decorare la crostata.
Cospargere di zucchero a velo.





NB: questa frolla è molto friabile, un po' difficile da lavorare, rimane un po' "piatta" in cottura ma arrivata in bocca è una vera delizia!

Nessun commento:

Posta un commento