mercoledì 2 ottobre 2013

Pizza superfarcita - Compriamo la pizza?

"Compriamo la pizza questa sera?". Almeno una volta la settimana è la richiesta che mi sento fare dai miei figli. Non da tutti. La mia "psicologa" grande, non vede un euro dal suo anno di tirocinio obbligatorio e gratuito e quindi, per prendere qualcosina, lavora nei fine settimana in una pizzeria. Lei la pizza non me la chiede proprio.
"Compriamo la pizza questa sera?". E' la proposta che faccio a mio marito quando rimango a scuola fino a tardi e non ho avuto il tempo nemmeno di fare la spesa. No, non è un dramma, sono proprio poco organizzata io.
"Sì, compriamo la pizza!".
"Possiamo prenderla, tirata, farcita, con doppia mozzarella...."
Ehi, frena ragazzi. Io adoro la pizza, sono amica di tutti i pizzaioli del mio paese, ma avete presente quanto viene a costare una pizza tirata, farcita, con doppio non so cosa moltiplicato per sei?
No, non si fa, se non in occasioni eccezionali.

La pizza questa sera la facciamo in casa, con tutte le farciture che volete.
Tanto, devo ripulire il frigo!

PIZZA SUPERFARCITA




per la pasta:
1 kg di farina 0
1 cucchiaio raso di sale fine
1 bustina di lievito liofilizzato
750 ml di acqua (potrebbe essere troppa, versarne poco per volta)

per la farcitura:
passata di pomodoro
mozzarella
scamorza affumicata
luganega
salsiccia
peperoni ossi e gialli
speck
rucola
origano
olio evo
semola di grano duro

Impastare tutti gli ingredienti per la pasta nella planetaria e mettere a lievitare almeno due ore in una ciotola ricoperta di pellicola da cucina. Si può usare il forno di casa precedentemente riscaldato a 50° e poi spento.

Pulire i peperoni, tagliarli a listarelle cuocerli in una padella con un filo di olio evo per almeno 10 minuti. Aggiungere sale.

Quando l'impasto è pronto stenderlo in una teglia spolverata con semola di grano duro. Coprire con un velo di passata di pomodoro e poi creare le tre farciture:
prima:  peperoni, luganega tagliata a tocchetti e scamorza a cubetti;
seconda: speck e rucola  (che va messa fuori forno a cottura avvenuta)
terza: mozzarella e scamorza. 




Irrorare on un filo di olio evo e forno a 250° per 10- 12 minuti circa.

Con questa dose di impasto viene anche una margherita di 26 cm di diametro che andrà completata con olio evo e origano. 
Altro che la pizza della pizzeria!




1 commento:

  1. Una volta in casa compravamo almeno una volta alla settimana la pizza, ormai da tempo con la crisi che c'è ce la facciamo da soli e devo dire che ne sono contenta (non della crisi ovviamente), sono contenta di aver scoperto quanto sia mille volte più buona farla home made a costi davvero ridotti e minimi!!! E....la tua così ricca e saporita è una versione che non mi perderò :)

    RispondiElimina