lunedì 1 dicembre 2014

Spongata di Natale

Questo dolce è la ricetta di Natale di uno storico ristoratore del mio paese, il Moro. E' una ricetta che dice cura, attesa, ricchezza, sazietà. Dice quello che desideriamo dal Natale: che sazi la nostra fame di felicità.



SPONGATA DI NATALE






Ripieno: (per 2 spongate da 25 cm di diametro)
500 g miele millefiori o acacia
100 ml acqua
100 g fette biscottate
100 g uvetta sultanina ammollata nel marsala
150 g gherigli di noci
100 g pinoli
100 g mandorle
50 g cubetti arancia candita
5 g spezie (cannella soprattutto e polvere di chiodi di garofano)

per la pasta: (per 1 spongata)
280 g farina 00
100 g zucchero
1 scorza di  limone grattugiata
1 uovo e 1 tuorlo
150 g burro
1 pizzico di sale

Ripieno: tritare grossolanamente la frutta secca, unire l'uvetta sgocciolandola bene dal Marsala, le fette biscottare triturate con il mattarello, i canditi.








In una casseruola dal fondo spesso portare a bollore l'acqua e il miele e quando sono sul punto di tracimare, spegnere il fuoco e unire il composto di frutta.





Mescolare bene e lasciare questo ripieno in riposo, in luogo fresco, coperto da pellicola,  da una settimana a un mese circa.






Pasta: impastare tutti gli ingredienti come per una normale pasta.

Stendere la pasta su carta forno per foderare il fondo dello stampo. Farcire con il ripieno (metà), ricoprire con un secondo disco di pasta. Pressare i bordi affinché il ripieno non fuoriesca in cottura, punzecchiare la superficie con i rebbi di una forchetta.




Cuocere a 150° per circa 40 minuti.





Una volta cotte e ben raffreddate, confezionare le spongate avvolgendole in sottile carta oleata, tipo carta velina, dopo averle cosparse abbondantemente di zucchero a velo. Al mio paese basta entrare in cartoleria e chiedere la carta da spongata.
Si conservano a lungo se riposte in un luogo asciutto.






Con questa ricetta partecipo al contest: Ricette di Natale del blog Una mamma che cucina.













2 commenti:

  1. un dolce spettacolare, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. fantastico,i dolci tradizionali mi piacciono tantissimo

    RispondiElimina