martedì 14 aprile 2015

Risotto alle vongole con fiori di zucca e seppioline grigliate

"Mare, profumo di mare, con l'amore io voglio giocare, è colpa del mare, del cielo e del mare, sento che sto lasciandomi andare...".
Attacco di nostalgia. Non riesco a memorizzare un verso delle canzoni di oggi. Riconosco il motivo, lo inseguo a suon di bocca chiusa e mugolii, ma le parole no, quelle proprio non entrano.
Le canzoni che invece sono parte di me sono le buone semplici canzoni da musica leggera che mi hanno vista ragazza. Quanti sogni davanti a quei telefilm! Che piacevole appuntamento quello con l'equipaggio del comandante Stubing! Niente morti, sparatorie, menti criminali...una noia direbbero i miei figli. Una sicurezza dico io, un modo garbato e sorridente di finire la giornata.
E così mentre preparavo questo risotto, canticchiando la famosa sigla, il profumo del mare è riemerso, i ricordi pure, il sorriso che questi telefilm riuscivano a strappare anche.
E' stata una buona serata.


RISOTTO ALLE VONGOLE CON FIORI DI ZUCCA E SEPPIOLINE GRIGLIATE






per 6 persone:
400 g riso Carnaroli
1,5 l di brodo vegetale
1 confezione di fiori di zucca
olio evo
1 scalogno
1 kg di vongole veraci
12 seppioline piccole
prezzemolo
buccia di limone
vino bianco
peperoncino 
sale e pepe

Mettere le vongole a spurgare in acqua fredda e sale grosso per almeno due ore, cambiando l'acqua ogni 30 minuti.
Mondare i fiori di zucca privandoli del pistillo interno. Tagliarli a listarelle. In una padella soffriggere lo scalogno tritato in due cucchiai di olio evo poi aggiungere i fiori e farli stufare per cinque minuti circa.
Tostare il riso a secco in una casseruola. Sfumare con un bicchiere di vino bianco secco, poi portare a cottura aggiungendo al bisogno il brodo vegetale.
Nel frattempo mettere a scaldare in un'ampia padella due cucchiai di olio evo. Aggiungere qualche gambo di prezzemolo, mezzo bicchiere di vino bianco, una macinata di peperoncino e le vongole spurgate. Mettere il coperchio e far aprire i gusci. Togliere il mollusco dalla valva, conservando alcune vongole intere per l'impiattamento e aggiungere i molluschi al risotto a 5  minuti dalla cottura
Lavare le seppioline, aprirle, inciderne i bordi con un  coltellino in modo che non si arriccino in cottura, inciderne anche un lato a mo' di griglia. Cuocerle in una padella molto calda, circa un minuto per lato. Poi trasferirle in un piatto e condirle con un filo di olio evo e un pizzico di prezzemolo tritato fine.




Quando il risotto sarà pronto, spegnere il fuoco, lasciarlo riposare qualche istante, aggiungere le vongole con il guscio, una generosa manciata di prezzemolo grattugiato.
Impiattare sistemando una dose di risotto al centro del piatto e completare con due seppioline grigliate, una grattugiata fatta al momento di scorza di limone, qualche goccia di olio evo. 





1 commento:

  1. UN PRIMO DA SOGNO, CHE PROFUMO, CHE VOGLIA DI MARE MI HAI FATTO VENIRE!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina