lunedì 4 maggio 2015

Bocconcini di rana pescatrice su insalata calda di finocchi

Uno dei miei ragazzi lavora in un supermercato del paese. Mi ha sempre parlato bene del suo collega del banco del pesce; un ragazzo giovane come lui ma che ha già esperienza di cucina, che cura il pesce che gli viene affidato con attenzione e meticolosità, lo dispone come  solo le vetriniste del centro città sanno fare e non lesina buoni consigli, naturalmente se richiesti.
Infine, prima di consegnarti quando richiedi, ti scruta come per sincerarsi che le sue creature finiranno in buone mani. Beh, io ci ho provato a far fare loro una fine dignitosa...



BOCCONCINI DI RANA PESCATRICE SU INSALATA CALDA DI FINOCCHI






2 rane pescatrici di piccole dimensioni
un trito di pane raffermo, 3 acciughe, 1 cucchiaio di capperi, 1 cucchiaio di olive verdi, 1 cucchiaio di olive taggiasche, peperoncino
olio evo

2 piccoli finocchi
1 cipollotto fresco
1 cucchiaio di uvetta sultanina
1 cucchiaio di olive taggiasche
finocchietto fresco

Pulire bene il pesce e tagliarlo a tocchetti. Avvolgerlo nel trito di pane preparato mettendo tutti i suoi componenti nel frullatore. Cuocere in una padella con tre cucchiai di olio evo, a fiamma subito vivace, poi più dolce, per 15-20 minuti circa. 

Mondare il finocchio, tagliarlo a fettine sottili e tenerlo a bagno in acqua gelata fino alla cottura. In una padella con tre cucchiai di olio evo, soffriggere il cipollotto tritato grossolanamente. Unire l'uvetta già ammollata in acqua tiepida e le olive. Aggiungere i finocchi ben sgrondati dall'acqua, saltare per pochi minuti, la verdura dovrà rimanere croccante. A fuoco spento profumare con il finocchietto fresco.

Impiattamento: porre al centro del piatto due cucchiai di insalata di finocchi e sopra sistemare alcuni bocconcini di pescatrice. 




Nessun commento:

Posta un commento