mercoledì 20 maggio 2015

Cracker ai mille sapori

Quanto fa bene cucinare? Fa benissimo, sempre. Nel quotidiano ti permette di comporre, di dare una nota speciale al ritrovarsi ai pasti. Nei momenti di festa di fa sentire partecipe della gioia che si vive, come se dipendesse un pochino anche da te. Nei momenti grigi ti distende, ti rilassa e ti mostra che anche da giornate scomposte e frammentate, come gli ingredienti che si hanno davanti, è possibile con il calore delle mani far nascere qualcosa di buono, profumato. Le mani affondano nella pasta e tu affondi in essa i tuoi pensieri, i tuoi dispiaceri, piccoli e grandi che siano. Poi la accarezzi come ad accarezzare il tuo animo e cominci a provare un piccolissimo sollievo. La pasta non disdegna nemmeno di essere ammorbidita da qualche lacrima, come quelle che scendono perché hai salutato il cagnone che ha fatto parte per 15 anni della tua famiglia. D'altra parte le lacrime sono salate.  La pasta prende forma, la insaporisci, come saporiti sono stati i momenti che hai vissuto con lei: il suo scodinzolare al tuo rientro, il venirti a cercare, il suo imparare a fare le scale con  tuo figlio più piccolo e mille e mille altri  ricordi. Il forno dà colore, i profumi si sprigionano e richiamano al miracolo della vita che sempre si rinnova e sei grato, per quanto hai ricevuto da questa piccola creatura che nemmeno consideravi potesse far parte dei tuoi giorni e che invece ti ha dato tanto. Questa sera a tavola, sgranocchiando questi cracker, parleremo di lei, della nostra Lilli. Grazie piccola.



CRACKER AI MILLE SAPORI






500 g di farina multicerali ( 0 )
250 ml di acqua
10 g di sale
50 ml di olio
1 busta di lievito per pane con aggiunta di pasta madre essiccati (o un cubetto di lievito di birra)

olio evo
spezie, frutta secca ed erbe aromatiche a piacere

Impastare tutti gli ingredienti nella planetaria per 15 minuti. Porre l'impasto in una ciotola ricoperta di pellicola da cucina e lasciare in lievitazione almeno un'ora. Prendere la pasta, lavorarla brevemente per sgonfiarla, dividerla in pezzi e passarli nella macchina per la pasta in modo da ottenere delle strisce sottili circa 2 mm, da cui si ricaveranno i cracker con l'aiuto di una rotella dentata. Con uno spiedino o i rebbi di una forchetta incidere i cracker come da tradizione. Pennellare di olio evo e insaporire con gli ingredienti che si preferiscono. 

Io ho scelto:
- olio evo insaporito con paprika affumicata e origano






- polvere di capperi e pomodori secchi






- nocciole e rosmarino










- aglio olio e peperoncino






Infornare a 200° per 8 - 10 minuti.










2 commenti:

  1. ti sei sbizzarrita, eh????troppo buoni, un paio per me?????Anche di piu' se ti sono avanzati!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. A te sempre volentieri! E grazie per le visite!

    RispondiElimina