lunedì 27 luglio 2015

Spaghetti pesto e pomodorini

Accipicchia questo caldo non passa più e la mia voglia di fuochi e fiamme rimane insoddisfatta.
Il punto tavola rimane però un appuntamento importante. I ragazzi vanno e vengono e quando riesco a catturarli mi piace farli sedere ad un posto apparecchiato (NO PLASTICA!!!), con le posate ordinate e nel verso giusto, il bicchiere per l'acqua in alto a destra e poco importa se è quello della Nutella ed accusa gli anni della lavastoviglie. Così, per andare oltre il prosciutto e melone, ho preparato questa pasta, veloce, gustosa. Occorrono pochi ma buoni ingredienti freschi ed essere preparati a spiumare un'intera piantina di basilico. Ma come faceva il mio papà ad averne sempre scorte esagerate??



SPAGHETTI PESTO E POMODORINI






per 4 persone:
280 g spaghetti di buona qualità
50 g foglie di basilico
6 cucchiai da tavola di Parmigiano reggiano
2 cucchiai da tavola di Pecorino sardo
1 cucchiaio di mandorle (meglio i pinoli ma aspetto che vadano in offerta)
alcuni grani di sale grosso
olio evo q.b.

10 pomodorini
sale e pepe
timo
aglio
zucchero semolato
olio evo

mandorle in scaglie

Lavare i pomodorini, tagliarli in due trasversalmente, appoggiarli su di una teglia con carta da forno e cospargerli con sale, pepe, timo, un pizzico di zucchero, un pizzico di sale, una macinata di pepe,  sottilissime fettine di aglio, qualche goccia di olio evo. Cuocere in forno a 100° per un'ora.







Lavare le foglie di basilico e metterle insieme agli altri ingredienti necessari per il pesto, nel bicchiere del mixer. Iniziare a frullare aggiungendo gradatamente tanto olio evo quanto basta ad ottenere una crema abbastanza morbida che andrà ad avvolgere la pasta.

Tostare in una padella antiaderente ben calda le mandorle, senza mai lasciare di controllare per non farle bruciare. Quando sono bionde, toglierle dalla padella perché con il suo calore continuerebbero a tostare e temo a...bruciare!

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata, condirle con il pesto e i pomodorini. Spolverare con le mandorle tostate.




Nessun commento:

Posta un commento