lunedì 1 febbraio 2016

Cous cous al pesto, peperoni e seppie

"Mamma passo a salutarti"
"Ti fermi a cena?"
"Se possiamo sì"
"Papà no c'è, va bene lo stesso?"
"Certo!"

Non è facile fare a meno della mia ragazza. Non dico che la casa senza di lei si è vuotata.
Prima di tutto perché lei e quel sant'uomo di suo marito, fanno di tutto per farsi sentire ed essere presenti. Un messaggio, una battuta che vola su Whatsapp (sì, sono andata a vedere come si scrive), una foto, un consiglio, una visita improvvisa, un pomeriggio libero da passare insieme quando non è sotto sequestro al lavoro.
Inoltre la casa non si è affatto svuotata. Letteralmente. I suoi libri, i cd, alcuni abiti, i soprammobili accumulati negli anni, sono ancora in quella che lei si ostina a chiamare la "sua" camera, camera che attualmente sarebbe in uso a suo fratello minore che con la pazienza certosina propria degli uomini, sta cercando di guadagnarsi centimetro dopo centimetro, con calma, senza farla sentire troppo "buttata fuori".
Le cose però sono cambiate e anche se prima era a casa davvero poco tempo, quel poco mi bastava. Sapere che era al di là del muro, in camera sua, mentre io trafficavo per casa, mi piaceva proprio.
Per questo ogni volta che passa è una festa, anche se dura pochi minuti o il tempo di un pasto.
Dunque ha detto che verrà. Il supermercato è aperto. Un volo e le preparo qualcosa di speciale.



COUS COUS CON PESTO, PEPERONI E SEPPIE






per 4 persone (se lo si serve come pietanza, raddoppiare le dosi):
100 g di cous cous precotto
1 peperone rosso
olio evo
100 g pesto ligure
sale e pepe
3 seppie medie
1 carota
mezzo gambo di sedano
4-5 gambi di prezzemolo
1 cipolla piccola
alcuni grani di pimento bianco


In una casseruola mettere tanta acqua quanta ne basterà a coprire le seppie, la carota, il sedano e la cipolla, lavati, mondati e tagliati a tocchetti, i gambi di prezzemolo, i grani di pimento schiacciati (se non li avete si può mettere un poco di pepe). Al bollore mettere le seppie ben lavate e private dell' occhio. Cuocere per 40 minuti circa, devono ammorbidirsi. Prelevarle dal brodo, tagliarle a pezzetti, condirle con un cucchiaio di olio evo.

Mondare il peperone, lavarlo, tagliarlo a dadini e cuocerlo per 10 minuti in due cucchiai di olio evo. sale e pepe.

In una piccola casseruola mettere 1 cucchiaio di olio evo, il cous cous e tostarlo. Fuori dal fuoco aggiungere due mestoli di acqua bollente, aggiungere un pizzico di sale, coprire. Dopo 5 minuti il cous cous si sarà gonfiato. Sgranarlo bene con l'aiuto di una paletta o una forchetta.

Condire poi il cous cous con 3-4 cucchiai di pesto genovese e i peperoni rossi. Con l'aiuto di un anello di metallo, dare forma al cous cous e ricoprirlo con un cucchiaio di seppie. Completare un un goccio di olio evo a crudo. 






3 commenti:

  1. Che figlia fortunata! Una mamma cuoca che la festeggia

    RispondiElimina
  2. E HAI PREPARATO DAVVERO UN PIATTO SPECIALE, CHISSA' COME AVRA' GRADITO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. L'ho fatto ieri sera .... è stato spazzolato in due secondi!!! Grazie, è veramente ottimo!!!!!

    RispondiElimina