giovedì 17 marzo 2016

Pastiera ai mirtilli, limone e cioccolato

Settimana intensa, densa, felicissima! Lunedì ho finito il primo corso di cucina tenuto da me e da due splendide aiutanti, le mie amiche Patti e Rosa. Siamo stati benissimo con i corsisti: abbiamo insegnato, imparato, condiviso, assaggiato, chiacchierato, insomma abbiamo avuto tutto quello che deve uscire da un piatto indovinato.






Questo è il bellissimo bouquet che mi hanno regalato a fine serata



Poi martedì via a Milano, fra i 10 finalisti del concorso Neffyuorsoul. Sono stata fianco a fianco con Stefano Caffarri, direttore del Cucchiaio d'argento, Renato Boscolo, responsabile della scuola di cucina Etoile, Ornella Daricello del blog "Gialla tra i fornelli", Valentina Scarnecchia, del blog "Shocking cooking" e giudice di "Cuochi e fiamme", Sonia Peronaci, che non ha bisogno di presentazioni e Valentina Barone di "Cucina e cantina", il mio nume tutelare, colei che ha proposto gli ingredienti da me scelti per far cantare la mia anima in cucina.
Ho vinto? Certo che no, c'erano concorrenti bravissimi.
Sono però stata benissimo, i giudici erano estremamente disponibili ad ogni tipo di consiglio e la pastiera che ho presentato è stata spazzolata via!






Questa è la ricetta. Può essere una buona idea per la tavola di primavera e per la Pasqua ormai vicina.


PASTIERA AI MIRTILLI, LIMONE E CIOCCOLATO






per la frolla:
150 g burro a temperatura ambiente (fuori frigo da 12 ore)
3 tuorli
100 g zucchero 
1 pizzico di sale
mezza bacca di vaniglia 
la scorza grattugiata di un limone
190 g di farina 00
60 g fecola di patate

per il ripieno:
350 g ricotta di pecora (fatta scolare dalla sera prima)
150 g di zucchero
20 g di zucchero vanigliato
80 g di mirtilli
limone candito a piacere, tagliato a cubetti
mezza bacca di vaniglia
50 g di cioccolato fondente tritato

violette candite

Impastare tutti gli ingredienti della frolla, avvolgere in pellicola da cucina e far riposare in frigo.
Ammorbidire la ricotta mescolando con un cucchiaio poi unire tutti gli altri ingredienti, tenendo i mirtilli per ultimi ed amalgamare con delicatezza per non farli rompere.
Stendere la frolla, disporla nel ruoto (stampo dai bordi alti e svasati) imburrato e infarinato e punzecchairne la superficie. Riempire con la ricotta, coprire creando una griglia di strisce di pasta larghe 1,5 cm. Pennellare con l'albume rimasto leggermente sbattuto. Forno a 180° statico, per circa 40 minuti.










Al centro un cucchiaino di marmellata di limone, con una violetta candita e un mirtillo brinato.

1 commento:

  1. quanti successi e soddisfazioni, brava!!!Deliziosa questa pastiera, da provare!!!Baci Sabry

    RispondiElimina