domenica 12 febbraio 2017

Ziti alla genovese

Non me ne vogliano gli amici di Napoli, ma avevo due bellissime cipolle di Montoro e non potevo non provare. Ho fatto la versione "finta", quella senza carne ma con rigoroso uso degli ziti spezzati a mano come tradizione vuole. Dire che a Napoli la sanno lunga, è dire poco.


ZITI ALLA GENOVESE






per 4 persone:
120 g ziti
2 cipolle di Montoro (800 g)
olio evo 1 foglia di alloro
sale grosso

Mondare le cipolle e tagliarle a velo. Distribuirle sul fondo di un'ampia padella, aggiungere un giro di olio, un pizzico di sale grosso e la foglia di alloro lavata e spezzata. Portare la fiamma al minimo, coprire e portare dolcemente a cottura. Se le cipolle sono di buona qualità come le mie, non ci sarà bisogno di aggiungere liquidi perché saranno sufficienti quelli delle cipolle stesse. In caso contrario si potrà aggiungere poca acqua. La cottura dovrà procedere per almeno due ore mescolando di tanto in tanto. 
Portare a bollore una pentola di acqua salata e versarvi gli ziti spezzati a mano in tre parti. Trasferirli nella padella con le cipolle ben al dente e completare lì la cottura.




Nessun commento:

Posta un commento