mercoledì 19 luglio 2017

Pasta, patate e provola

Sono stata in vacanza al Sud e ci ho lasciato il cuore e gli occhi. Io non amo il mare e il caldo ma quello non è mare, è il Paradiso. Il turchese e lo smeraldo delle acque, il rumore del mare,  il colore dell'ibisco che punteggiava le strade, la gentilezza delle persone incontrate, la cura del proprio paese, la filosofia di vita, mi sono entrati dentro. Due i concetti fondamentali:
1 - non c'è problema
2 - una cosa alla volta
Dovrei tornarci almeno una vota all'anno a dare una regolatina ad ansie, manie di controllo ed efficientismo nordico!
E la cucina? Pochi semplici elementi dai profumi indimenticabili, trattati con semplicità e maestria.
Lo so che certe cose vanno mangiate sul posto ma non ho resistito e sono tornata con il mio carico di formaggi, bufale, limoni amalfitani e un prezioso libro di ricette.
All'opera!


PASTA, PATATE E PROVOLA






per 4 persone:
3 patate di media grandezza
280 g pasta mista meglio se di Gragnano
1 cipolla
100 g pancetta affumicata
100 g provola (anche affumicata se piace)
1 gambo di sedano bianco

Portare a bollore acqua salata. In una casseruola soffriggere dolcemente la cipolla mondata e affettata finemente. Tagliare il sedano a tocchetti e unirlo. Aggiungere la pancetta e farle perdere il grasso poi inserire le patate pelate e tagliate a dadini. Insaporire per pochi minuti a fiamma alta. Aggiungere la pasta e l'acqua calda, poco per volta, in modo da portarla a cottura insieme alle patate. Deve cuocere come un risotto. Giunta a cottura, spegnere il fuoco, unire la provola tagliata a tocchetti, mantecare per far filare il formaggio. Servire con una macinata di pepe. 




1 commento: