sabato 5 agosto 2017

Fusilloni di Gragnano con fiori di zucca, baccalà e gocce di basilico

Quando le materie prime sono di ottima qualità, anche le ricette più semplici cantano!
Il baccalà mi è stato regalato da un maestro del pesce.
La pasta è il premio di una gara di cucina a cui ho partecipato all'inizio dell'estate
I fiori sono del mio micro orto. Le piante hanno prodotto zero zucchini ma per quest'anno ci accontentiamo dei fiori.
Chissà cos'ho sbagliato?
Il basilico è di Daniela che ha un orto magnifico e mi regala verdure meravigliose.
Insomma, non posso che cucinare!

FUSILLONI DI GRAGNANO CON FIORI DI ZUCCA E BACCALA'





per 4 persone:
280 g fusilloni di Gragnano
olio evo
10 fiori di zucca
300 g baccalà dissalato
mezzo cipollotto

una manciata di foglie di basilico
1 cucchiaio di mandorle
30 g Parmigiano reggiano
olio evo
sale

Per le gocce di basilico preparare un pesto leggero mettendo nel tritatutto le foglie lavate, le mandorle, un pizzico di sale, il formaggio grattugiato, tre cucchiai i olio evo e due cucchiai di acqua tiepida. Devono risultare fluide e leggere, più delicate del normale pesto.
In un'ampia padella soffriggere delicatamente il cipollotto tritato poi aggiungere il baccalà tagliato a pezzetti. Far rosolare una decina di minuti voltandolo spesso con delicatezza. Unire poi i fiori mondati, puliti con una carta da cucina appena umida, privati del pistillo e ridotti a striscioline. Saltare a fiamma viva e spegnere.
Cuocere i fusilloni in acqua bollente salata completandone la cottura nella padella con il sugo.
Impiattare terminando con gocce di basilico.

Nessun commento:

Posta un commento