martedì 22 maggio 2018

Fatemi cucinare...piadine, gnocco e tigelle!

Una serata anomala, partita un po' in sordina ma con la serenità che viene dal vedere volti amici.
Poi, poco per volta, ci siamo scaldati. Arrivano nuovi ospiti. Con piacere li si inserisce nella serata. Qualche piatto è già pronto e si parte con il mangiare insieme. Ci si aiuta. Io impasto, un altro arrotonda le tigelle. Ci si lascia andare e si sciolgono gli indugi. Le basi sono pronte, le farciture disponibili. Si parte con il comporre secondo le mie indicazioni: la piadine farcita con scacquerone, crudo, fichi al miele e mandorle, la tigella con la mortadella al tartufo, i cassoni sono da dividere in parti più piccole...
Il clima si fa rilassato, è caldo, mi sembra che gli ospiti siano a  loro agio e lasciano correre libera la loro creatività in cucina componendo sul momento secondo quanto suggerisce la loro ispirazione.
I vestiti profumano di fritto, il lambrusco fresco ci accompagna.
Ma quanto è bello cucinare, quanto è bello vedere quanto ci fa stare bene.
Al prossimo incontro!





Menù della serata

La piada: semplice e sfogliata

La piadina con la bresaola, la crema di melanzane e il pecorino

La piada con lo scacquerone, il prosciutto crudo, i fichi caramellati al miele con  il rosmarino, le mandorle

I cassoni alle erbe e con i pomodorini e la mozzarella.

Le tigelle

La tigella con lo scacquerone e la mortadella al tartufo

La tigella con l'aglione

La tigella con il gorgonzola, le pere, le noci e il miele

La tigella con la ricotta, il pesto al basilico e le noci

La tigella dolce con la ricotta e la salsa ai frutti di bosco

Il gnocco fritto come lo fanno a Reggio Emilia

La torta fritta come la fanno a Parma


Peccato non essere stati dei nostri!


Nessun commento:

Posta un commento