martedì 12 febbraio 2013

Tagliatelle di due colori con cuore di pecorino e ragù di carciofi

"Di tessuto il cui rovescio è lavorato come un altro diritto, ma di colore o disegno diversi; anche, di capo d'abbigliamento confezionato con tale tessuto e, quindi, rovesciabile".

Perchè non creare un double face in cucina? L'idea viene da una nuova rivista di cucina "q.b.". 
Ho fatto qualche piccola modifica sulle quantità degli ingredienti suggeriti

TAGLIATELLE DI DI di due colori UE COLORI CON CUORE DI PECORINO E RAGU' DI CARCIOFI





per la sfoglia all'uovo:
150 g farina 00
100 g semola rimacinata
3 uova
2 cucchiai acqua fredda
1 pizzico di sale

per la sfoglia verde:
150 g farina 00
50 g semola rimacinata
50 g spinaci lessati
1 uovo
1 pizzico di sale

per il ragù:
150 g pecorino di fossa
4 carciofi surgelati(non di più, altrimenti il loro sapore sovrasta gli altri)
1 spicchio d'aglio
100 g pancetta affumicata
olio evo
sale e pepe


Preparare le sfoglie separatamente impastando i rispettivi ingredienti.





Far riposare in un sacchetto per alimenti, in frigorifero, per almeno 30 minuti. Io le ho lasciate tutta la notte. Tirare la sfoglia verde con la macchina per la sfoglia, spolverizzare con il pecorino grattugiato. Metà dose va bene per tutta la pasta.





 Tirare la sfoglia gialla, sovrapporla a quella verde. Ripassare la sfoglia doppia, verde da un lato, gialla dall'altro, nel penultimo buco della macchina per la sfoglia e far poi riposare.






Riprendere le strisce di pasta e passarle nella trafila per le tagliatelle. Stendere sul tagliere di legno e far asciugare. 






Per il ragù: dopo aver fatto rinvenire in acqua bollente i carciofi surgelati, soffriggere in olio evo lo spicchio d'aglio  aggiungere la pancetta e far prendere colore. Unire i carciofi tritati grossolanamente e lasciar insaporire aggiustando eventualmente di sale e pepe. Cuocer la tagliatelle in acqua bollente e appena affiorano  raccoglierle con il ragno d per la pasta (in questo modo mantengono un buon grado di umidità) e trasferirle nella pentola con il ragù. Saltare velocemente su fuoco vivace e servire spolverizzando con il pecorino rimasto.






2 commenti:

  1. ciao! ti ho assegnato un premio sul mio blog!

    RispondiElimina
  2. Ma grazie!!!E' il primo e non lo scorderò mai! Un abbraccio
    Bianca

    RispondiElimina