venerdì 15 febbraio 2013

Un Valentino in ritardo




Tanti anni fa ero contraria alla festa di san Valentino. La ritenevo una festa commerciale, superficiale, per persone cui bastava "sole, cuore, amore".
Poi grazie al cielo il tempo passa, ti ridimensiona, ti abbassa gli sgabelli su cui sei salita per emettere giudizi a destra e a manca, ti rende meno saccente e forse più...umana.
Quando si smette di stare con il naso all'insù, un po' alteri,  nella posa necessaria per considerarsi superiori agli altri, si allarga  attorno a sé una nuova  visuale delle cose e delle persone.
Metti  a fuoco e  vedi che le persone che si impegnano a custodire il loro amore e a farlo crescere, sono tante e ciascuna lo fa con un modo proprio, esclusivo, originale.
Metti a fuoco e non dai più per scontato l' avere accanto una persona che ti ama più di se stessa.
Metti a fuoco e riconosci che hai accanto una persona meravigliosa  da 28 anni, una persona che  ti è a fianco, ti ascolta, ti aspetta,  ti rispetta, ti sprona ad esser sempre e solo te stessa, ti incoraggia nelle tue passioni, ti ringrazia per il pranzo preparato e le camicie stirate, ti fa sentire sempre bella e desiderabile anche quando sai bene che gli specchi non mentono.
Allora cominci a pensare che quella persona è un regalo speciale, un regalo del cielo e che forse allora i santi c'entrano. Entri in quello stato che si chiama gratitudine e ogni occasione è buona  per festeggiare, per rinnovare la consapevolezza del regalo ricevuto, ogni occasione, anche la festa più commerciale.
Allora evviva San Valentino se ci aiuta ad essere più consapevoli di che regalo grande sia un amore dato e ricevuto, un amore che vuole crescere e che non può pensarsi senza l'altro, perché l'altro è il regalo che il cielo ti fa per percorrere quel pezzo di strada che ti porterà a far fiorire la parte più autentica di te.








Confessione pubblica: questa volta la cuoca non sono io ma mia figlia che ha preparato queste fragole per il suo Valentino. 

Sono così belle che devo pubblicarle!!!

3 commenti:

  1. Ho iniziato a leggere il tuo post e mi sembrava di essere io a scrivere, mi ritrovo anche in quel 28 degli anni vissuti in due. Le fragole .. Belle? Sono meravigliose! Complimenti a tua figlia, si vede proprio, che ci ha messo tanto amore. Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  2. Complimenti a tua figlia e grazie a te che hai condiviso con noi queste fragole meravigliose!
    Bellissime parole, fanno emozionare.

    RispondiElimina
  3. non riesco a decidere se sono più belle le tue parole o le fragole!! Sia tu che Armando siete sì fortunati, ma penso che la fortuna vada aiutata e cercata.... Niente viene per caso. Buon S.Valentino in ritardo...

    RispondiElimina