sabato 11 aprile 2015

Rombo e lenticchie

La mia conoscenza nel campo ittico è davvero molto, ma molto limitata. Per me il pesce "è difficile", mi intimorisce per cui, ogni qualvolta mi si apre uno spiraglio attraverso l'incontro con persone più competenti di me, mi faccio tutta orecchi. Attendo poi la prima occasione in cui il pesce in questione si presenta sul banco del pesce del supermercato dietro casa mia...e ci provo, un po' scettica ma speranzosa che le bontà decantate dai veri intenditori, si compongano anche sotto le mie mani.
Oggi è la volta del rombo. Non mi vergogno a dirlo.  Ho incontrato o meglio assaggiato il rombo per la prima volta l'autunno scorso, ad un corso di cucina. Io sono cresciuta a tonno in scatola e sogliole, già il fritto misto lo si prendeva solo al mare in gastronomia quindi sì, per me il signor rombo era un grande sconosciuto. Con quel' aspetto poi così minaccioso...Ebbene, oggi è stato sdoganato e devo dire che, sotto quella pellaccia scura e consistente, cela un animo gentile e delizioso.



ROMBO E LENTICCHIE






1 rombo pulito e sfilettato
olio evo
sale grosso
rosmarino

400 g lenticchie già cotte
1 scalogno
curcuma
brodo vegetale

1 porro
semola
olio di semi di arachide

Soffriggere lo scalogno in due cucchiai di olio evo. Aggiungere le lenticchie, un pizzico di curcuma, pepe, un mesto di brodo vegetale e lasciar insaporire per una decina di minuti. Ultimare con una macinata di pepe.

Mondare il porro e tagliare la parte bianca, longitudinalmente, in una fine julienne. Passare poi questi fili di porro nella semola e friggerli in olio di semi di arachide per pochi minuti, il tempo di imbiondire. Asciugare su carta da cucina, sale.

Ricavare dei trancetti dai filetti di rombo. Scaldare una padella inaderente, spargervi un pizzico di sale grosso e qualche ago di rosmarino. Aggiungere i pezzi di rombo dalla parte della pelle e cuocere per 3 minuti. Girarli e proseguire la cottura per altri 3 - 4 minuti. 

Impiattamento: accomodare in un piatto un mestolino di lenticchie, porvi al centro un trancetto di rombo e completare con un ciuffo di porro fritto. 





1 commento:

  1. AMO IL PESCE COMUNQUE VENGA CUCINATO!!!!!BELLISSIMA PRESENTAZIONE, MI PIACE MOLTO COSI'!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina