lunedì 1 giugno 2015

Spaghetti al pomodoro 2

Come mi ero ripromessa, ogni primo del mese, nel periodo dell' Expò, voglio provare una versione diversa di uno dei nostri piatti simbolo; gli spaghetti al pomodoro. Un po' avanti nella giornata, eccomi a rispettare l'impegno che ho preso con me stessa. Li ho appena serviti a tavola e anche questa versione è stata gradita.
La ricetta è presa dall'interpretazione di Nadia Santini, miglior chef donna del mondo 2013.
E appunto "presa", significa che ho cercato di seguire le sue istruzioni, quanto al risultato....immagino che seppur piacevole, sia comunque lontano dal suo.
Mi piacerebbe tantissimo provare in questi mesi la ricetta degli spaghetti al pomodoro di altre chef donna. Qualcuno mi aiuta a cercarle?



SPAGHETTI AL POMODORO 2



per 4 persone:
280 g spaghettoni di semola Senatore Cappelli bio
4 pomodori ramati
olio evo
2 cipollotti freschi
1 gambo di sedano
basilico fresco
sale

Mettere a bollire una pentola di acqua salata. Quando giunge a bollore buttare gli spaghetti senza romperli. Allo stesso tempo, in una padella saltapasta, soffriggere in 3 - 4 cucchiai di olio evo, i due cipollotti e il sedano lavati e tritati. Unire anche i pomodori lavati, privati della parte centrale e tagliati a spicchi. Salare. A metà cottura della pasta, trasferirla nella padella con i pomodori in modo che completi nel sugo emesso dalle verdure, la sua cottura. Mescolare aiutandosi con due forchette per aiutare la pasta ad impregnarsi bene dei sapori. Eventualmente aggiungere poca dell'acqua di cottura della pasta per mantenere morbidezza e cremosità. Alla fine unire le foglie di basilico lavate e spezzettate con le mani e un filo di olio evo. 




1 commento: