martedì 27 giugno 2017

Pomodoro e bufala

Una nuova ricetta all'insegna della velocità e del rispetto di se stessi. Non aver voglia di cucinare, esserne stanchi, sono atteggiamenti assolutamente legittimi. Ci sono dei momenti in cui si può e si deve rallentare, anche in cucina. Rimane però il fatto che siamo delle belle persone e che ci meritiamo, mettendoci a tavola, un piatto, un tovagliolo, le posate in ordine ai lati e qualcosa di stuzzichevole che ci faccia pensare: "Ma è per me?!". Quindi, anche nelle giornate "no", niente pacchetti aperti sulla tavola. E' sufficiente accomodare le cose in modo garbato e l'effetto coccola scatta subito, ci appaga e ci fa stare bene. Per il resto, c'è la lavastoviglie.


POMODORO E BUFALA




per 2 persone:
1 mozzarella di bufala
2 pomodori ramati
olio evo
sale e  pepe
una fetta di pane vecchio tipo toscano
1 cucchiaio di olive taggiasche
2 cucchiai di mandorle
2 acciughe
1 cucchiaino di uvetta sultanina
origano

Lavare i pomodori, privarli dei semi, sgrondarli, tagliarli a piccoli dadini e metterli ad insaporire al fresco con olio, sale e pepe, origano. Mettere nel tritatutto il pane, le olive, le mandorle, le acciughe e l'uvetta per ottenere un composto grossolano. Controllare la sapidità e tostare per alcuni minuti in una padella ben calda.
Sminuzzare la burrata ed allargarla su un piatto, cospargerla con i pomodori e il trito aromatico.
Completare con poche gocce di olio evo.

2 commenti:

  1. Fresca e veloce, con mandorle e uvetta che danno un tocco in più ancora meglio!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per Forlimpopoli. Una gioia leggerti e vederti

    RispondiElimina