Ravioli di orata al sugo di seppie

Cosa non può fare una giornata di sole! Sei al solito posto, nella solita cucina, nella solita pianura piatta, piatta, piatta, eppure, i raggi che danno luce, che scaldano decisi, ti prendono e ti trasportano...e sembra di cucinare in riva al mare!

RAVIOLI DI ORATA AL SUGO DI SEPPIE


per 6 persone
per la pasta: 
400 g farina 0
4 uova

per il ripieno:
1 orata 
2 patate lesse medie
prezzemolo fresco
sale e pepe bianco

per il sugo:
500 g seppioline
3 cucchiai olio evo
1 spicchio d'aglio
4 acciughe
1/2 bicchiere vino bianco secco
brodo di pesce

Impastare uova e farina per la sfoglia e far riposare l'impasto almeno 30 minuti sotto una ciotola.

Farsi pulire l'orata dal pescivendolo, sciacquarla sotto acqua corrente fresca, cuocerla a vapore per 20 minuti circa. Lasciarla raffreddare e ricavarne la polpa.




Nel robot con il cutter mettere la polpa di orata, le patate lesse schiacciate con una forchetta, qualche foglia di prezzemolo, sale e pepe bianco. Azionare e creare un ripieno cremoso e sodo al tempo stesso.




Tirare la sfoglia con la macchina per la pasta, ricavare con un coppa pasta dei cerchi di 7/8 cm di diametro, mettere al centro di ogni cerchio un cucchiaino di ripieno, chiudere a mezzaluna, pressando bene i bordi.






In una padella a parte far colorire nell'olio evo lo spicchio d'aglio pelato, privato del germe e schiacciato.
Unire le acciughe spezzettate e farle sciogliere. Aggiungere le seppioline già pulite, lavate e tagliate a striscioline. Cuocere per pochi minuti. Sfumare con il vino bianco e dopo 10 minuti, portare a cottura aggiungendo poco alla volta, il brodo di pesce ben caldo. Controllare la sapidità.

Cuocere  i ravioli in acqua bollente salata e saltarli con delicatezza nella padella delle seppioline. Guarnire con foglie tritate di prezzemolo. 




Commenti

  1. ciao! ti ho assegnato un premio sul mio blog, passa a ritirarlo! :-)

    RispondiElimina
  2. Ho scoperto il tuo blog grazie a questa ricetta pubblicata su Petit Chef; di solito le ricette che pubblicano lì sono banali e scontate, ma ci dò sempre un'occhiata perché ogni tanto si trova una gemma. Oggi la mia perseveranza è stata premiata. ;-)

    Ricetta magnifica, blog bellissimo e molto curato. Bravissima e... complimenti!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ma grazie Mapi! E soprattutto grazie perché mi dai l'occasione di venire a conoscerti!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari