Coniglio all'ischitana - Campania

Oggi il Gourmet food travel dell'estate 2020, si sposta sulle isole, perché anche di quelle in Italia c'è abbondanza. Ne scelgo una piccola, Ischia. L'ho vista solo a distanza, dalla costiera sorrentina ma si trova  nell'elenco dei miei desiderata turistici. Questa ricetta vuole essere un abbraccio alla mia amica Robbi, grande maestra di cucina, e a sua sorella Veronica, sostenitrice a distanza di Fatemicucinare. So che si faranno due risate davanti a questa ricetta ed è proprio questo che vorrei regalare loro in un momento difficile. Loro il coniglio all'ischitana lo sanno fare per davvero perché Ischia è il loro scoglio. Ma io oggi ho voluto giocare. Date le temperature temevo che la ricetta classica non potesse invogliare troppo e così mi sono inventata questo gioco che tale è e deve rimanere. A casa lo hanno gradito quindi se un giorno vi va di giocare a nascondino con le ricette classiche, non avete che da farne polpette!


CONIGLIO ALL'ISCHITANA


1 coniglio
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla
1 patata
2 grani di pepe bianco
sale e pepe
40 g di Parmigiano reggiano grattugiato
olio di semi di arachide per la frittura
300 g di pomodori pelati o passata di pomodoro
1 spicchio di aglio
erbe aromatiche (basilico, timo e maggiorana)

Privare il coniglio dei filamenti bianchi di grasso e farlo a pezzi. In una casseruola mettere carota, sedano, cipolla e patata , mondati e lavati, due grani di pepe e una manciatina di sale. Riempire di acqua fredda e quando arriverà a bollore inserire il coniglio. Mettere il coperchio e portae a cottura in 30 - 40 minuti poi scolare il coniglio e spolparlo. In un robot mettere la carne di coniglio, le verdure lessate, il Parmigiano e frullare. Controllare la sapidità. Con le mani umide formare delle polpettine e riporle in frigo per un'ora.


Friggerle in olio di semi ben caldo e far asciugare su carta da cucina.
In una casseruola scaldare due cucchiai di olio evo, profumare con l'aglio (da togliere appena colora) poi inserire i pomodori, un pizzico di sale e cuocere a fiamma dolce per una decina di minuti. Spegnere il fuoco e unire le erbe lavate e sminuzzate a mano, sprigioneranno così tutto il loro profumo. 
Impiattare ponendo al centro del piatto due o tre cucchiai di sugo e sopra tre polpette. Completare con altre foglioline di erbe. 

Commenti

Posta un commento

Post più popolari