giovedì 21 settembre 2017

Tortini di zucca e verza con sorpresa

Eccoci qua, finalmente tornati in cucina. Dopo la pausa estiva le giornate trascorrono vertiginosamente e dopo la bella serata di cucina della settimana scorsa, mi si è aperto uno spiraglio per cucinare solo nel pomeriggio. Non ho nemmeno fatto la spesa, ho aperto il frigo e messo insieme quel che ho trovato: zucca cotta al forno, alcune foglie di verza utilizzata per provare un piatto di pasta, un pezzetto di provolone piccante (era in offerta!).
Ne è uscito un tortino molto semplice, che mi ha fatto stare bene. Le foto non sono bellissime, non si dovrebbe fotografare la sera con le luci sopra i fuochi del piano cottura e le ombre che sembrano rincorrerti in ogni dove. Ma questa è stata la porzione di tempo che mi è stata regalata e questa ho usato. E ci ho anche rimediato la cena!


TORTINI DI ZUCCA E VERZA CON SORPRESA






300 g zucca cotta
40 g Parmigiano reggiano
4-5 foglie di verza
1 uovo
sale e pepe
provolone piccante
olio evo
aceto balsamico

Frullare la polpa di zucca con l'uovo e il Parmigiano, aggiustare di sapore con sale e pepe.
Sbollentare le foglie di verza per 10 minuti in acqua salata. Passarle in acqua fredda per fissare il colore e far asciugare bene.
Ungere con poco olio evo degli stampini usa e getta da muffin, rivestirli con le foglie di verza (ne dovrebbe bastare una per stampo), colmarli con la polpa di zucca, mettere al centro un bastoncino di provolone e richiudere con la parte della verza che sborda.









Cuocere in forno caldo a 200° per 20 minuti.
Raffreddare per una decina di minuti, guarnire con qualche goccia di aceto balsamico e servire.








giovedì 14 settembre 2017

Fatemi cucinare...la colazione!



Fatemicucinare ha inaugurato la nuova stagione di serate di cucina con i piatti destinati all prima colazione, il primo passo che compiamo per entrare in ogni nuova giornata.
E' stata una vera festa: amici nuovi e ritrovati, sguardi che basta incrociare ben sentirti meglio, piccole aspiranti chef che muovono i primi passi in cucina, la mia famiglia alle spalle che mi appoggia  e fattivamente mi dà una mano (sì, me ne sono rimaste ancora due e non brillo come capacità organizzativa). Abbiamo gustato alcuni prodotti del nostro territorio e preparato buone cose per avere tanti buoni inizi, tutte le mattine!
Anche questa volta quindi una parola sola: grazie!
Ci vediamo ad ottobre e grazie a chi ha partecipato! 







Muffin




Plumcake



La pinza di Bologna 
di Gino Fabbri
(un po' sbriciolata perché non abbiamo resistito e ce la siamo mangiata ancora caldina!)



Panckes




Cruffin salati



Cruffin e scones

lunedì 4 settembre 2017

Focaccia toscana all'uva

Da tempo desideravo provare questa ricetta. Ieri, complice un pomeriggio di poesia e musica per festeggiare la vendemmia, ho finalmente trovato l'uva adatta, quella appunto da vino, piccola.
Ho impastato, sgranato, zuccherato e ne è uscito questo pane dolce ma non troppo, piacevole.
Una piccola coccola per accompagnare il rientro al lavoro.


FOCACCIA TOSCANA ALL'UVA





400 g farina
1 bustina di lievito liofilizzato
200 ml di acqua tiepida
120 g di zucchero
olio evo
sale

Impastare la farina con il lievito, 80 g di zucchero, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e l'acqua. Portare a lievitazione coprendo l'impasto con pellicola da cucina. Dividere poi la pasta in due parti e stenderle con il mattarello.
Ungere leggermente una teglia, adagiarvi la prima sfoglia, cospargerla con i chicchi di una ben lavati, 20 g di zucchero e un filo di olio.






Coprire con il secondo pezzo di impasto ben steso, l'uva e lo zucchero rimasti e un filo di olio.










Cuocere  a 180° per circa 45 minuti.








mercoledì 30 agosto 2017

Fatemi cucinare... la colazione!

Per ripartire con il piede giusto dopo la pausa delle vacanze, niente di meglio di una buona colazione!
Muffin, plum-cake, ciambelle ma anche qualcosa di salato per non farci mancare nulla!






mercoledì 13 settembre 2017
ore 19
via San Giovanni Bosco 10
Sant'Ilario d'Enza Re


Menù

Muffin

Plum-cake

Ciambella

Pancake

Cruffin

Scones


Per informazioni e iscrizioni contattare:

info.fatemicucinare@gmail.com

sabato 26 agosto 2017

Biscotti cacio e pepe con prosciutto di Parma e fichi

Poche ore ci separano dalla XX edizione del Festival del prosciutto di Parma che si terrà fra Langhirano e Parma dal 1 al 10 settembre.
Mi preparo a tuffarmi fra eventi, mostre, show cooking e stands per apprezzare ancora una volta una delle eccellenze delle terre in cui vivo.
Il riscaldamento comincia dalla cucina. Al primo cestino di fichi visto in negozio, scatta l'associazione. Qui ci vuole una bella fetta di prosciutto. Di Parma naturalmente. Veniteci a trovare!



BISCOTTI CACIO E PEPE CON PROSCIUTTO DI PARMA E FICHI






per i biscotti (12):
50 g pecorino romano
50 g farina
50 g burro
pepe grattugiato al momento
2 cucchiai di nocciole tritate finemente

burrata
fichi Moro
olio evo
basilico
100 g Prosciutto crudo di Parma
miele

Ammorbidire il burro e impastare velocemente tutti gli ingredienti necessari per i biscotti. Avvolgere il panetto ottenuto in pellicola da cucina e far riposare in frigo per almeno 30 minuti. Stendere poi l'impasto ad uno spessore di 5 mm circa e ricavarne dei biscotti con le forme desiderate. Cuocere in forno caldo a 200° per 8 minuti circa.

Lavare i fichi, coprirli con una foglia di basilico e avvolgerli in mezza fetta di prosciutto crudo di Parma. Saltare a fiamma medio alta questi fagottini in una padella appena velata di olio evo. 

Disporre un biscotto sul piatto, coprirlo con un cucchiaio di burrata,un fagottino di fichi e completare con poche gocce di miele.
Si può sostituire il biscotto con una fettina di pane tipo baguette, leggermente tostata. 



giovedì 24 agosto 2017

Paccheri, pomodoro e melanzane

Quanti piccoli, grandi piaceri sono contenuti nelle nostre giornate.
Pochi piaceri sono più grandi di una visita inattesa di tua figlia.
Pochi piaceri sono più grandi di avere pronta da offrirle, una cosina che hai preparato per pranzo, una cosina forse un po' disordinata ma piena di colore.
Come quello che lei sa accendere e regalare a ciascuno di noi quando passa come un turbine da casa.



PACCHERI POMODORO E MELANZANE






per 4 persone:
240 g paccheri
1 melanzana 
250 g pomodori San Marzano pelati
1 spicchio di agio
basilico
olio evo
sale
olio di semi per friggere
granella di pistacchi
pecorino roano

Mondare la melanzana, lavarla, tagliarla a cubetti e farle perdere l'amaro con un pizzico di sale per 30 minuti poi friggerla in olio di semi e asciugare su carta da cucina.
Tagliare a filetti i pomodori e metterli in una ciotola con olio evo, lo spicchio d'aglio schiacciato e privato del germe, abbondante basilico strappato con le mani e sale. Coprire e porre in frigo fino al memento di condire.
Cuocere i paccheri in acqua bollente salata,  condirli con i pomodori e i cubetti di melanzana.
Completare con la granella di pistacchi, il pecorino passato dalla grattugia a fori larghi e un filo di olio evo a crudo.

venerdì 18 agosto 2017

Spaghetti con i friggitelli

Sono sulle colline bolognesi per gli ultimi giorni di vacanza prima della ripresa lavorativa. 
Ho avuto un'estate ricchissima di viaggi, scoperte di posti meravigliosi, mille e mille chicche di cucina. Bellissima, meravigliosa Italia! 
Non tutte le mie estati però sono così. Questa è un'estate che abbiamo voluto fosse speciale. 
Stiamo festeggiando da giugno il nostro trentesimo anniversario di matrimonio.
Non ci siamo regalati cose ma tempo e spazio, tanto tempo per noi, tutto per noi e spazi nuovi da visitare. Quanta bellezza ha riempito le nostre giornate e quanta desideriamo assorbirne ancora partendo dalle cose piccole di ogni giorno, quelle che ci hanno nutrito e sostenuto in questi anni: il nostro svegliarci insieme, fare colazione e poi partire. Insieme, da 30 anni. Mio marito è un regalo che dura da trent'anni e che non ho ancora finito di scartare perché ancora riesce a stupirmi con  la sua capacità, la sua volontà di amarmi, di starmi accanto, anche nelle mie passioni, come quella per la cucina. 
Pubblico volentieri uno spaghettino fatto prima di partire. 
Veloce, veloce, colorato, gradevole anche in queste giornate di prepotente, inestinguibile caldo. 
Tranquilli, prima o poi il brasato ritornerà!



SPAGHETTI CON I FRIGGITELLI






per 4 persone:
280 g spaghetti
6-8 peperoni friggitelli colorati
1 cipollotto
1 spicchio di aglio
3 acciughe sottolio
olio evo
prezzemolo
basilico

In un'ampia padella profumare due o tre cucchiai di olio con lo spicchio d'aglio. Toglierlo quando prende colore e soffriggere il cipollotto affettato finemente. Aggiungere i peperoni lavati, mondati e tagliati a striscioline finissime.




Far sciogliere nel sugo le acciughe.
Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata e completarne la cottura nella padella con i friggitelli.
Cospargere di prezzemolo fresco tritato e qualche fogliolina di basilico.